Pubblicato da: Autore | novembre 30, 2010

Università e proteste, un bollettino di guerra

Si moltiplicano le azioni di protesta contro la riforma Gelmini che oggi potrebbe concludere il suo iter alla Camera per poi passare al Senato.
Proteste vivaci e reazioni forti in tutta Italia: un bollettino di guerra. vedi dall’ansa

Annunci
Pubblicato da: Autore | novembre 29, 2010

Riforma Gelmini, una protesta tira l’altra

La riforma Gelmini sembra non piacere a nessuno. D’altra parte è chiara la manovra, celata dietro la lotta al baronato, di spostare soldi e ricerca dalle università pubbliche a quelle private. Come con la scuola, la sanità e via discorrendo.
Domani, giorno fatidico del voto, ci saranno ancora scioperi e proteste, sperando che la signora ministro sbagli di nuovo a votare e voti, come ha già fatto, contro se stessa. vedi la nota della flc gcil
Intanto università e scuole italiane sono ancora mobilitate.
La dice lunga il fatto che anche alcune scuole della provincia stiano portando avanti una forte protesta mai messa in atto prima d’ora. E’ il caso, per esempio del liceo di Bivona, dell’Istituto superiore di Lercara Friddi, del liceo di Corleone.
Aggiornamenti costanti sulla protesta degli studenti in generale e dei “bivonesi” in particolare ci vengono proposti sul sito www.wilditaly.net/piccole-realta-grandi-proteste-5942/

Pubblicato da: Autore | novembre 23, 2010

Il futuro è dei giovani?

Con questo titolo, ma senza il punto interrogativo, la FLC CGIL invita a partecipare alla manifestazione del 27 novembre, per il lavoro e per i giovani. E’ ovvio che, perché ci sia un futuro ( e non solo per i giovani), occorre quantomeno farsi sentire. vedi

Pubblicato da: Autore | novembre 23, 2010

Precari scuola: tanti problemi, qualche proposta

Vi proponiamo un’analisi e un tentativo di risposta della FLC CGIL (che peraltro riteniamo parziale) ai gravi problemi che il ministero Tremonti/Gelmini ha causato ai precari della scuola. vedi

Il 25 novembre si celebra la Giornata internazionale contro la violenza sulle donne. Vi proponiamo un intervento della FLC CGIL con una breve considerazione: la violenza sulle donne è violenza sull'”uomo” è violenza sull’umanità. leggi

Pubblicato da: Autore | novembre 22, 2010

I cittadini si mobilitano per salvare l’ospedale di Corleone

Per impedire il ridimensionamento dell’ospedale di Corleone, preludio alla sua chiusura, è stata indetta una manifestazione per l’unedì 29 alle ore 9.
In merito abbiamo ricevuto una nota della CNA che volentieri pubblichiamo. leggi

Pubblicato da: Autore | novembre 22, 2010

Parco dei Sicani, precisazioni in gazzetta

Nella GURS del 12 novembre la Regione ha precisato che la sede legale e gli uffici dell’Ente Parco dei Monti Sicani sono stabiliti presso i comuni di Bivona (AG) e Palazzo Adriano (PA).
Ci pareva strano …

Pubblicato da: Autore | novembre 22, 2010

Censimento agricoltura, pubblicate le graduatorie

Sono state pubblicate sul sito dell’Assessorato Agricoltura e Foreste le graduatorie dei rilevatori del 6° censimento in agricoltura. vedi

Pubblicato da: Autore | novembre 21, 2010

Formazione professionale, emergenza CEFOP

Il CEFOP, ente storico della formazione professionale siciliana, sembra essere a un “pesante” punto di svolta. Con 19 milioni di debito, sembra, sarà anche escluso dai nuovi finanziamenti regionali. Quali saranno le prospettive future della formazione siciliana non è ben chiaro. Da noi non è chiaro niente, mai.
vedi dal Giornale di Sicilia

Pubblicato da: Autore | novembre 21, 2010

I nostri giovani non trovano sbocchi? Ci pensa la Regione

Leggiamo sul Giornale di Sicilia che Regione Sicilia e Unversità stanno predisponendo dei bandi per finanziare attività in favore dei giovani laureati. Si tratta di un tentativo di mettere un freno alla migrazione dei nostri “cervelli” più freschi.
Problema: da troppo tempo si parla e non si conclude niente. Da troppo tempo Stato e Regione sono bloccati e con la testa a ben altro, proclami a parte. La Regione, poi, vive in un “blocco” infinito, che viene da ben oltre la presidenza Lombardo, per troppi motivi, spesso indicibili.
Soluzione: vedremo! Ma ai nostri ragazzi diciamo: tutto quello che viene è da valutare con attenzione, ma non state ad aspettare cose che potrebbero non arrivare mai.
vedi l’art. del GDS

« Newer Posts - Older Posts »

Categorie